Egitto: Cleopatra uccisa da un cocktail di droghe

La donna non si sarebbe suicidata con il morso di una vipera per salvaguardare la sua straordinaria bellezza

Cleopatra non si suicidò lasciandosi mordere da un'aspide, ma scelse un metodo molto più rapido. E soprattutto indolore: un cocktail di droghe a base di oppio e piante velenose. La tesi è dello storico tedesco Christoph Schaefer, professore all'Università Trier. Cleopatra si suicidò nel 30 avanti Cristo e finora si era sempre detto che avesse scelto il morso di una vipera aspis per farla finita. Ora però Schaefer propone una nuova lettura dei fatti: la morte sarebbe stata provocata da un mix di oppio e piante velenose. Cleopatra avrebbe utilizzato questo sistema per la più banale delle ragioni: la donna, bellissima, voleva mantenere intatta la sua avvenenza anche dopo la morte. Il morso della vipera avrebbe portato invece a una morte lenta e straziante, con segni su tutto il corpo e il volto sfigurato.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti