Esquilino, l’antenna della discordia

Iniziati ieri mattina i lavori in via Carlo Alberto per la costruzione di un’antenna Tim nonostante il mancato assenso. Da un esame risulta infatti un’autorizzazione del 2004 da parte del dipartimento IX, anche se il progetto è stato sempre bocciato dalle Sovrintendenze. Il presidente del I Municipio, Lobefaro, lancia intanto un appello al ministro delle comunicazioni «affinché si modifichino gli accordi stipulati da Gasparri con gli operatori per concedere ai comuni più poteri in materia».