COMUNICATO DEL CDR


L'assemblea di redazione del Giornale conferma lo stato di agitazione permanente e il pacchetto di tre giorni di sciopero affidati al Cdr già deliberati in merito alla ventilata cessione della redazione di Genova come ramo d'azienda.
L'assemblea dà mandato al Cdr di avviare una trattativa con l'azienda e le altre parti coinvolte con il presupposto irrinunciabile della salvaguardia dei posti di lavoro dei 7 colleghi coinvolti. Inoltre prende atto della rinnovata disponibilità del direttore Alessandro Sallusti - e lo ringrazia - a farsi garante dei colleghi di Genova e dell'intera redazione.
Il Cdr, che sta verificando la legittimità della cessione di una redazione giornalistica come ramo d'azienda, chiede che l'azienda convochi in tempi brevissimi l'incontro con tutte le parti interessate ai sensi del comma 2 dell'art. 47 della legge 428/1990, già richiesto dalla Federazione nazionale della Stampa.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...