Delitto Litvinenko Vietato accusare l'intelligence russa

L'inchiesta giudiziaria britannica sulla morte dell'ex spia russa Alexander Litvinenko, assassinato a Londra nel 2006 con polonio radioattivo, non esaminerà l'eventuale ruolo svolto dalla Russia. È quanto ha annunciato ieri il medico legale a capo dell'inchiesta.
La realpolitik che lega gli interessi della Gran Bretagna alla Russia sta facendo naufragare l'inchiesta su Litvinenko. Dopo essere giunti, all'epoca, ad espellere i rispettivi ambasciatori, il Foreign Office ha chiesto e ottenuto che il coroner, Sir Robert Owen, escluda dall'inchiesta ogni tipo di materiale probatorio che possa anche solo suggerire il possibile coinvolgimento dei servizi segreti russi. Pace è fatta.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento