Gaffe Samsung. E Obama ordina il blocco dei selfie

Sarebbe stato un semplice selfie. Ma non lo era, visto che, insieme al giocatore di baseball David Ortiz, c'era Barack Obama. E così, alla Casa Bianca non è piaciuta l'idea della Samsung, sponsor di Ortiz, di rilanciare lo scatto sulla rete. «Stiamo valutando l'opportunità di bloccare questo tipo di foto», fanno sapere dall'entourage di Obama, a cui ha dato parecchio fastidio il fatto di essere stato inconsapevole testimonial di un'azienda.
Ortiz aveva pubblicato il selfie della discordia sul suo account Twitter («Che onore! Grazie Barack Obama») e la Samsung l'aveva ritwittato, precisando: «Lo abbiamo fatto solo per dare a Ortiz e ai suoi fan l'opportunità di condividere quel momento incredibile». E l'atleta cade dalle nuvole: «Era solo una foto con il presidente, non volevo promuovere niente».

Commenti