Iran minaccioso: «È possibile liberare il Golan»

Beirut L'Iran, principale alleato del regime siriano e degli Hezbollah libanesi, è tornato a minacciare Israele affermando che «la liberazione delle Alture del Golan non è impossibile». Lo ha detto il vice capo di Stato maggiore iraniano, generale Massud Jazayeri, alla tv al Manar degli Hezbollah, il «partito di Dio» sciita in Libano le cui milizie sono pesantemente armate dai petrodollari iraniani.
L'altopiano siriano è stato occupato da Israele con la «guerra dei sei giorni» del 1967 ma dopo la guerra del 1973 a Damasco non si sono più impegnati militarmente per riconquistare il territorio perduto. Per salvare il regime siriano alle prese con una rivolta interna e una crisi senza precedenti che ha causato oltre 70mila morti, l'Iran e il suo alleato Hezbollah hanno rilanciato di recente la retorica della «liberazione del Golan».

Caricamento...

Commenti

Caricamento...