L'Egitto dichiara guerra ai Fratelli Musulmani "Gruppo terroristico"

Messa al bando l'associazione del deposto presidente Morsi

Il Cairo dichiara guerra ai Fratelli Musulmani del deposto presidente Mohamed Morsi, definendoli ufficialmente "organizzazione terroristica" e vietando loro di poter manifestare. Lo ha reso noto oggi il governo, che ha anche accusato la Fratellanza dell'attentato di ieri a Mansoura ad una centrale di polizia con numerosi morti. Anche se l'attacco di ieri - almeno in forma ufficiale - è stato condannato anche dai Fratelli musulmani e rivendicato oggi da un gruppo jihadista con sede nel Sinai e legato ad al Qaida, Ansar Beit al-Maqdess.

Commenti