Pescatori cinesi catturati dai nordcoreani

Pechino Un peschereccio cinese con 16 marinai a bordo è stato sequestrato da «unità nordcoreane» armate che hanno chiesto un riscatto di 600mila yuan (quasi 100mila dollari Usa): era a 70 km dalla costa nordcoreana del mar Giallo. L'ambasciata cinese a Pyongyang è «al lavoro sulla vicenda». Incidenti del genere non sono nuovi poiché l'inquinamento spinge i pescherecci cinesi sempre più lontano: un anno fa 29 pescatori erano stati rapiti dai nordcoreani che avevano chiesto un riscatto di 1,2 milioni di yuan, non pagato per intervento del ministero degli Esteri di Pechino. Le tensioni tra i due Paesi, dopo il test nucleare nordcoreano del 12 febbraio, potrebbero avere un ruolo nella vicenda, malgrado Pechino resti l'ultimo alleato di Pyongyang.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento