Ragazzi musulmani violentano bambina cristiana

Islamabad Una bambina cristiana di sette anni è stata violentata da un gruppo di giovani musulmani nel Pakistan centrale. È quanto denuncia una ong cristiana in un comunicato inviato all'Ansa di Islamabad. La piccola, di nome Sara, è ricoverata nella sala di rianimazione di un ospedale di Sialkot in gravi condizioni . Il fatto è avvenuto in un villaggio nei pressi di Daska, nella provincia del Punjab. La polizia ha arrestato due dei quattro presunti stupratori, ma soltanto dopo l'intervento della organizzazione Life for Pakistan, un gruppo di pressione a favore della minoranza cristiana, che si è rivolta a un tribunale locale: prima aveva suggerito di non sporgere denuncia.

Commenti