Rischio cancro Un 53enne decide: via la prostata

Non solo Angelina Jolie. Il terrore di ammalarsi di cancro ha spinto un 53enne londinese a diventare il primo uomo al mondo a farsi asportare la prostata perché portatore del gene difettoso BRCA2. L'uomo d'affari, che ha una storia familiare di tumori al seno e alla prostata, ha scoperto di essere portatore del gene difettoso -scrive il Sunday Times- perché gli era stato chiesto di partecipare a una sperimentazione genetica presso l'Icr, l'Istituto per la Ricerca sul Cancro, di Londra. I geni BRCA1 e BRCA2 sono da tempo collegati a una forma molto aggressiva di cancro al seno; la settimana scorsa la star Angelina Jolie, risultata positiva al gene BRCA1, ha alzato un polverone dopo aver annunciato di essersi sottoposta a una duplice mastectomia per ridurre la probabilità di ammalarsi di cancro al seno. Una ricerca pubblicata un mese fa ha collegato il gene a una forma rapida e letale di cancro alla prostata.

Commenti