STATI UNITI IN ALLERTA DOPO BOSTONIn aeroporto con una pentola a pressione, fermato saudita

Detroit Gli agenti dell'Fbi in servizio all'aeroporto di Detroit hanno arrestato un cittadino saudita, Hussain Al Kwawahir, che portava in valigia una pentola a pressione, simile a quella usata per gli attentati alla maratona di Boston.
L'uomo, appena atterrato da Riad, via Amsterdam, aveva sollevato qualche sospetto al controllo della sicurezza, perchè il suo passaporto aveva il bordo di una pagina strappata.
Dopo le anomalie riscontrate sul passaporto è stato quindi deciso il controllo del bagaglio che ha portato al ritrovamento della pentola.
Il saudita s'è difeso dicendo che la stava portando al nipote che studia alla vicina Università di Toledo. Circa lo strappo sul passaporto ha invece detto di non sapere come mai c'era quella pagina mancante.
Durante l'interrogatorio avrebbe detto che in America non sono in vendita le pentole a pressione. Poi avrebbe rettificato, dicendo che quelle che si trovano negli Stati Uniti non sono buone come quella che stava portando lui al nipote.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento