«Eterotopie», a Mantova 4 giorni di sperimentazione artistica

Da stasera fino a sabato Palazzo Te di Mantova ospita il festival «Eterotopie, altri luoghi». La kermesse, ideata dall’Associazione culturale Diabolus in Musica, propone inedite combinazioni di linguaggi connessi con musica, danza, parole e video. Apre la kermesse (oggi, ore 21) il regista gallese Peter Greenaway con il progetto multimediale «Tulse Luper VJ». Tra gli altri eventi in programma, le performance in prima nazionale «Y del resto no se nada» e «La era des cosmonautas» con i danzatori Laura e Jorge Jauregui della compagnia Ultima Vez (info: www.eterotopie.it).

Commenti

Grazie per il tuo commento