Via la farmaceutica Si torna alle origini di azienda chimica

Solvay getta la spugna nel settore farmaceutico e ritorna alle origini. Il gruppo belga, sorto nel 1863 come produttore di carbonato di sodio, ha infatti sottoscritto un accordo per cedere la divisione Solvay Pharmaceuticals all’americana Abbot per un totale di 5,2 miliardi di euro. Solvay era rimasta una delle ultime società al mondo attiva sia nella farmaceutica che nella chimica. La divisione farmaceutica impiega 9mila addetti nel mondo e ha registrato nel 2008 un fatturato di 2,7 miliardi di euro su un consolidato di 9,5 miliardi. In Italia occupa 300 persone con un fatturato annuo che nel 2008 è stato di 120 milioni.

Commenti