Federer Ecco il colpo perfetto «Il migliore della mia vita»

Un colpo perfetto, «il miglior colpo della mia vita». Così Roger Federer ha suggellato la semifinale vinta contro Novak Djokovic 7-6, 7-5, 7-5: un passante fatto colpendo con la racchetta sotto le gambe, in rimonta sulla palla dopo un pallonetto del serbo. È stato il punto dello 0-40 sul servizio dell’avversario e sul 6-5 nel terzo set, praticamente il ko che ha regalato al tennis un momento magico. «È incredibile» ha detto il numero uno del mondo rivendendo la sua prodezza sul megaschermo dell’Arthur Ashe Stadium: «Ma in fondo non avevo nulla da perdere: ero in una posizione difficile e ci ho provato». Risultato: ovazione del pubblico e Djokovic sconsolato a rete. «Quel colpo? - dirà poi in conferenza stampa il serbo - Se voi riuscite a spiegarlo...».