Ferrero: «Sotto chiave qualche manager»

«La questione sociale deve diventare centrale, anche se per farlo serve mettere sotto chiave un manager». Il riferimento, per niente velato, è agli episodi di sequestri di dirigenti d’azienda da parte di operai e dipendenti che soprattutto in Francia hanno scelto questo metodo estremo per fare le proprie rivendicazioni. Il teorizzatore della nuova fase della lotta di classe è Paolo Ferrero (nella foto), segretario di Rifondazione comunista, che su Affaritaliani.it dichiara: «Dobbiamo imparare dai francesi». Per l’autunno in arrivo Ferrero invoca «lotte più incisive e metodi molto più forti».

Commenti