Finto guasto elettrico: ospedale allo sbando per un’ora e un quarto

Era tutto finto. Era una simulazione. Ma l’ospedale è andato in tilt. Per un’ora e quindici minuti. È bastato provocare un guasto banale, fare un piccolo «intervento al relé differenziale dei trasformatori Mt/Bt», e vari reparti, uno dopo l’altro, hanno iniziato a dare l’allarme: attività bloccata, problemi, pericoli.
È accaduto il primo luglio scorso, all’ospedale di Lavagna, la principale struttura del Tigullio, con l’unico pronto soccorso di zona, dove una commissione di controllo della stessa Asl ha fatto un controllo sugli standard di sicurezza delle strutture «per verificare l’efficienza degli interventi sugli impianti elettrici al di fuori dell’orario ordinario». Il resoconto dei tecnici intervenuti è allarmante. Per i pazienti stessi e per il personale che lavora tutti i giorni negli ospedali della Asl 4 e della Liguria. (...)