Firme per il referendum

Via libera al referendum a favore della riforma elettorale, in mancanza di una legge organica approvata in parlamento: si muovono su questa linea i promotori della consultazione referendaria che hanno allestito punti di raccolta delle firme dei cittadini in tutto il Paese. Anche a Genova, ieri pomeriggio dalle 16 alle 18, in via Venti Settembre, all’altezza del ristorante «Zeffirino», sono state numerose le persone che si sono dichiarate interessate all’argomento e disponibili a mettere la propria firma sui moduli preparati dal Comitato promotore del referendum elettorale. Ha preso parte al «presidio» anche il senatore Giorgio Bornacin, responsabile regionale di Alleanza nazionale per il referendum, che ha sottolineato, in particolare, l’importanza della mobilitazione dei cittadini per sollecitare le forze politiche a una riforma considerata assolutamente fondamentale. Presente al tavolo di raccolta firme anche Maria Grazia Barbieri, portavoce del comitato «Corel 2008 Liguria».
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.