Fitch fa volare Bnp a Parigi

La risalita dei prezzi del greggio ha penalizzato i mercati azionari nel fine settimana, già resi incerti dal lungo weekend di alcune piazze maggiori. A New York hanno ceduto gli indici più importanti, mentre il Nasdaq ha oscillato intorno alla parità. I dati deludenti di alcune società hanno appesantito ulteriormente le quotazioni, con Delphi in calo del 5,2%, mentre nel comparto farmaceutico penalizzata Pfizer (meno 2,2%) per qualche caso di cecità nell’utilizzo del Viagra. Irregolari i tecnologici, con Computer associates che arretra del 3%, mentre Tivo (video digitali) guadagna quasi il 4%. In Europa sempre di scena i bancari, con HVB ferma sui livelli precedenti, mentre si impenna la controllata Bank Austria (più 7,2%) per la possibilità di un’Opa a cascata. Positivo avvio in Borsa, ad Amsterdam, di Tomtom (navigazione satellitare) che registra un miglioramento del 5% sul prezzo di collocamento. A Parigi bene Bnp Paribas (più 2%) dopo che Fitch ha alzato il rating della banca.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.