Fonti rinnovabili Porti turistici, accordo Enel e Assomarinas

Da oggi la «rivoluzione verde» passa anche per i porti italiani, commerciali e turistici. L’accordo siglato tra Enel.Si, Assomarinas (aderente a Ucina-Confindustria Nautica) e Federturismo, mira a «costruire un percorso congiunto al fine di individuare soluzioni per la generazione distribuita da fonti rinnovabili e per l’efficienza energetica negli usi finali». In sostanza si tratta di una «nuova rotta» che prevede di operare congiuntamente sui temi legati alla diffusione della cultura dell’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili distribuite con particolare riferimento agli impianti fotovoltaici, minieolici e solare-termico. «Con questo accordo - spiega il presidente di Assomarinas, Roberto Perocchio - abbiamo raggiunto la fase culminante di un percorso già iniziato dalla nostra associazione che conta ben 85 strutture portuali.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti