Le foto compromettenti scattate dai nazisti riaprono il dibattito sul collaborazionismo

L’immagine di un bordello tedesco in un «mikvè», il bagno rituale ebreo, riassume i temi cari alla propaganda nazista nella Francia occupata, evoca il collaborazionismo dei francesi. È una delle inedite foto scattate dai nazisti che Cecile Desprairies ha scoperto negli archivi tedeschi, cui «Liberation» dedica un inserto, in attesa della mostra del 12 ottobre. Ed è probabile che la notizia getti scompiglio oltralpe: la storica ha scoperto «tanti francesi, mai disturbati, che devono la loro carriera a quei tempi neri».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti