Via Galvani Rapina il taxi con finta pistola: «I soldi o sparo»

Ha rapinato un tassista puntandogli un telefonino al fianco. «Dammi i soldi o sparo», gli ha intimato fingendo di avere una pistola in mano. È successo ieri a mezzanotte e mezza all’incrocio tra via Melchiorre Gioia e via Galvani. La vittima ha caricato il rapinatore, il 30enne Gianluca B., in piazza IV novembre. Dopo pochi metri di viaggio, però, il malvivente - un nullafacente con precedenti e senza fissa dimora - ha minacciato l’automobilista, che spaventato gli ha consegnato l’incasso della giornata: 180 euro. Dopo essersi fatto dare i soldi, l’aggressore è fuggito. Il tassista, a quel punto, ha immediatamente chiamato la polizia e descritto il rapinatore in fuga. Che, in effetti, aveva addosso degli abiti piuttosto riconoscibili. È stato rintracciato proprio per la felpa con il numero 23 impresso sulla schiena, raggiunto nelle vicinanze da una volante e arrestato.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti