Gand-Wevelgem, la prima volta di un austriaco: Eisel

Nella classica meno dura del ciclo nordico, lo sprinter regola in volata un gruppetto di sei corridori. Ancora deludenti gli italiani

La Gand-Wevelgem va a Bernhard Eisel, prima volta per un austriaco. Il velocista che solitamente fa da treno al capitano Cavendish nel Team Colombia è bravissimo a regolare in volata i cinque compagni di fuga, tra i quali il temibile Gilbert (terzo).
Per l'Italia ancora digiuno. Nessuno degli azzurri, a parte Paolini che s'infila nel gruppetto deglii nseguitori, riesce mai a essere protagonista.
Deludente anche Freire, fresco vincitore della Sanremo: presente nella fuga decisiva, negli ultimi chilometri riesce a distrarsi in fondo al gruppetto e a farsi staccare.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento