In gara Terna, Clessidra e DB

Si restringe a tre contendenti - Terna, fondo Clessidra e Deutsche Bank - la gara per aggiudicarsi le reti di alta tensione di Edison e Aem Milano nell’ultimo giorno per presentare le offerte vincolanti. «Tra gli offerenti ci sarebbero Terna, la società proprietaria della quasi totalità degli eletrodotti italiani, il fondo Clessidra di Claudio Sposito e Deutsche Bank insieme a Sae Power Lines, società con base a Sesto San Giovanni, mentre si sono ritirate Brulli Energia di Reggio Emilia e l’australiana Macquarie. Le reti Edison, pari a 2.700 chilometri, hanno un valore di libro di circa 200 milioni di euro, mentre quelle di Aem, che trasportano energia dagli impianti della Valtellina a Milano, partono da una base di circa 150 milioni. Il totale del pacchetto congiunto supera quindi i 350 milioni di euro. Le offerte vincolanti saranno poi esaminate dalle due società che dovranno scegliere quella migliore per valorizzare i due asset. L’operazione dovrebbe concludersi entro settembre.

Commenti