General Motors Braccio di ferro Berlino-Ue per l’affare Opel

É braccio di ferro tra Bruxelles e Berlino sull’affare Opel. La Germania procede sulla propria strada nella vendita della controllata di GM malgrado il parere contrario della Ue sugli aiuti pubblici promessi. Secondo Bruxelles ci sono «significative indicazioni» che Berlino abbia legato gli aiuti alla vittoria di Magna, in contrasto con le norme Ue sulla concorrenza. Ma il ministro dell’Economia tedesco, Karl-Theodor zu Guttenberg, è sicuro che il verdetto Ue non farà fallire l’operazione.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.