Tursi insegna qualità della vita a Tunisi

Comune di Genova protagonista in questi giorni a Tunisi; Regione Liguria altrettanto, a Mosca: se la politica interna delle nostre amministrazioni locali segna il passo (o meglio, è immobile, in piena catalessi), a correre, ma che dico?, a galoppare è la politica estera, vocazione antica ed evidentemente mai sopita (dai veri komunisti) in nome dell'internazionalismo proletario. Le infrastrutture non si fanno? «E chissenefrega». La sicurezza in città è una chimera? «Me ne sbatto». Il territorio frana e i torrenti esondano ogni volta che piove? «Basta proclamare lo stato di allerta-2 e siamo a posto». Le aziende chiudono per mancanza di lavoro, e i disoccupati toccano livelli che neanche nel Mezzogiorno italiota? «Allora organizziamo un convegno sulla Resistenza». Il Consiglio comunale è rinviato per mancanza di pratiche da discutere? «Vuol dire che a Genova va tutto benissimo, è tutto perfetto!» Tanto perfetto che, a giudizio (...)

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.