Gheddafi «L’Europa imiti l’Italia e risarcisca le ex colonie»

Un elogio all’Italia per il risarcimento concesso alla Libia per il suo passato coloniale. E un invito alle potenze coloniali europee a seguire l’esempio del nostro Paese. Durante il suo intervento fiume all’Onu Muammar Gheddafi ha trovato il tempo per ringraziare il nostro Paese. «L’Italia ha compiuto un gesto lodevole, un gesto di civiltà che dobbiamo a Berlusconi e anche al suo predecessore». Citando il trattato di amicizia e cooperazione siglato il 30 agosto 2008 a Bengasi, il leader libico ha aggiunto: «L’Italia ha chiesto scusa e ha assicurato che non ci sarà più un Paese che occupa un altro Paese». Il ministro degli Esteri Franco Frattini ha accolto l’elogio con un applauso. Il premier ha invece fatto sapere di non aver avuto il tempo di ascoltare Ghedaffi a causa di una riunione con Obama.