Giornata di sangue a Bagdad: 66 morti

Giornata di sangue a Bagdad: 66 persone sono morte ieri a causa di gravi episodi di violenza nella capitale irachena. Quattordici persone hanno perso la vita ieri pomeriggio per lo scoppio di un’autobomba nel mercato del quartiere sciita di Al-Amin. Almeno 46 persone sono morte e 112 sono rimaste ferite a causa di un lancio di razzi, che si sono abbattuti ieri sera sui quartieri Est di Bagdad, abitanti in maggioranza da sciiti. Lo riferiscono fonti del Ministero dell’Interni iracheno, secondo le quali il bilancio delle vittime potrebbe aggravarsi man mano che procedono le operazioni di soccorso.

Commenti

Grazie per il tuo commento