Giuliano Collina al Diocesano Così il corpo è diventato «sacro»

Prosegue fino al 5 settembre al Museo Diocesano Milano la personale di Giuliano Collina «Il corpo è sacro. Opere dal 1990 al 2009». L’esposizione, curata da Paolo Biscottini, raccoglie 30 dipinti di grandi dimensioni, realizzati dall’inizio degli anni ’90 fino a oggi, che appartengono alla tematica del Sacro, ampiamente esplorata dall’artista comasco nel corso della carriera. Per Collina, il tema del sacro descrive la sua particolare visione del mondo, che è poi quella della dimensione dell’umano all’interno della propria condizione esistenziale, con la quale si è trovato a fare i conti già dalla metà degli anni Settanta.

Commenti