Alla giunta di Taranto arriva l’«assessora»

La tanto attesa assessora è stata nominata. Il presidente Pd della Provincia di Taranto, Gianni Florido, ha deciso di seguire le indicazioni del Tar di Lecce, che aveva dichiarato illegittima la sua giunta tutta al maschile, cooptando Catia Marinò, 34 anni di Lizzano (Taranto), militante di Sinistra e Libertà. L’assessorato rosa è uno solo ma ha un nome lunghissimo: la Marinò, infatti, sarà assessore provinciale con delega alle Politiche giovanili e della Innovazione, Cooperazione sociale, Responsabilità e bilancio sociale, Trasparenza e Istituti di Partecipazione. Ma «Taranto Futura», l’organizzazione che aveva presentato il ricorso (poi accolto) al Tar, rilancia e fa sapere che una donna sola non basta. E se la quota non sarà aumentata, preannuncia un nuovo ricorso.

Commenti

Grazie per il tuo commento