I combattenti fanno la guerra al cippo

Diego Pistacchi

L’avevano promesso e ora si stanno organizzando. I cittadini scandalizzati dalla delibera del consiglio comunale che autorizza la costruzione di un cippo dedicato a Carlo Giuliani in piazza Alimonda hanno deciso di non subire passivamente e stanno cercando di serrare le fila per dare vita a una protesta unitaria e forte. I primi a partire, a dichiarare guerra a palazzo Tursi, sono gli ex combattenti e le associazioni d’Arma. Quelli che non ci stanno a veder paragonare un manifestante che dava l’assalto a un gruppo di carabinieri ai tanti eroi dello Stato. Anzi, non accettano di veder ricordata con un monumento la memoria di chi nei giorni del G8 partecipava ad azioni violente e di veder contemporaneamente infangare la reputazione (...)
SEGUE A PAGINA 39
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.