Con i nostri magri stipendi non possiamo prenderci casa

Caro direttore,
ho letto con immenso piacere (e grasse risate anche se amare), il suo articolo di fondo sugli «adorati» bamboccioni e, ohibò, mi son sentita subito in causa. (...) Quello che lei scrive è vero, ma con gli stipendi di oggi ci si può permettere poco. Faccio l'agente immobiliare e vedo giovani alla disperata ricerca di un guscio in cui iniziare una vita autonoma. Ma è difficile trovare qualcosa di umanamente vivibile a cifre ragionevoli. Come ha detto lei, la maggior parte dei bamboccioni preferisce starsene a casina propria ma anni fa coi vecchi stipendi in lire, era possibile permettersi una casa per un piccolo nucleo familiare. Oggi non si trova nemmeno una vera casa per iniziare a vivere da single. (...)
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.