Via Imbonati Studio in cantina Denunciato «dentista» peruviano

Gli agenti della polizia municipale della zona 9 hanno denunciato un peruviano clandestino di 34 anni per esercizio abusivo della professione medica. L’extracomunitario aveva infatti ricavato uno studio dentistico perfettamente attrezzato dove svolgeva l’attività di medico odontoiatra per almeno 200 pazienti all’interno di una cantina in uno stabile di via Imbonati, ma senza alcuna autorizzazione o titolo. La cantina - di circa 25 metri quadri, perfettamente attrezzata con sedia e strumenti professionali da dentista - è stata posta sotto sequestro. All’interno sono stati rinvenuti anche i libri contabili e un’agenda pazienti che contava almeno 200 nomi di varie nazionalità. Il proprietario dell’alloggio e della cantina, un ecuadoregno regolare, ha dichiarato di aver affittato lo scantinato al peruviano ma di non sapere come veniva utilizzata. Lo ha comunicato ieri il vice sindaco Riccardo De Corato.

Commenti