Indonesia Blitz della polizia: uccisa la mente degli attacchi di Bali

Il terrorista malaysiano Mohammed Noordin Top, considerato l’organizzatore di tutti i maggiori attentati compiuti in Indonesia dal 2002 a oggi, è stato ucciso ieri - insieme ad altri tre presunti militanti - in un blitz delle forze speciali di Giakarta, l’ultimo di una serie di successi nella lotta al terrorismo islamico. Noordin - un ex contabile di 40 anni che dal 2003 guidava una cellula di irriducibili della Jemaah Islamiyah, la rete terroristica regionale considerata legata ad Al Qaida - era scappato più volte alla cattura e un mese fa, per qualche ora, era stato dato erroneamente per morto. Al termine di un assedio durato nove ore, con colpi d’arma da fuoco ed esplosioni, ieri mattina le teste di cuoio hanno fatto irruzione in un’abitazione di Solo, 350 km a est della capitale, dove si erano asseragliati i sospetti terroristi. Tre di loro sono stati arrestati, mentre gli autori del blitz hanno sequestrato armi, documenti e computer portatili.