Influenza Denuncia del Consap: «Quando vaccinano i poliziotti?»

«Un ritardo gravissimo». Così in una nota la Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia «preoccupata per l’assenza di notizie, nelle sale mediche delle questure di tutta Italia in merito al vaccino contro la nuova influenza». «Donne e uomini della Polizia di Stato, fanno parte di uno di quei settori lavorativi ritenuti essenziali per i quali il governo aveva parlato di vaccinazione di massa ed in anticipo su tutte le altre categorie, purtroppo così non è ed il sindacato ha raccolto le lamentele dei colleghi in tutto il territorio nazionale - continua la nota -. Le scuole di tutto il paese lamentano la crescita esponenziale del virus influenzale, il che significa che la pandemia potrebbe colpire presto molte famiglie, questa situazione unita ai tempi di sviluppo delle protezione antivirale, calcolata in circa 20 giorni dall’assunzione dello squalene, rendono necessario avviare la profilassi entro breve tempo».
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.