Inghilterra: scoperto cimitero romano di bambini

Si tratta di novantasette neonati. Per gli archeologi, il luogo era un bordello

Novantasette corpi di bambini. E' davvero una scoperta scioccante quella che arriva dal sito di una villa romana a Hambleden in Inghilterra. Qui sono stati trovati i corpi di 97 bambini. I piccoli sarebbero morti subito dopo la nascita. «L'unica spiegazione - afferma l'archeologo Jill Eyers - è che lavilla fosse un bordello». Del resto presso i romani non c'erano metodi contraccettivi e l'infanticidio non suscitava lo stesso sdegno che suscita ai nostri giorni. «Dai documenti - prosegue l'archeologo - risulta che i romani consideravano i bambini esseri umani solo al compimento del secondo anno d'età». Il sito di Hambleden è stato scoperto un centinaio di anni fa e la villa è stata riconosciuta come appartenente ad un cittadino di alto lignaggio. Lo scavo è attualmente sepolto sotto un campo di grano.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti