Integrazione Maroni: «L’Europa guarda al nostro modello»

L’accordo di integrazione sta seguendo il suo iter che si prevede dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno: in questo modo «da gennaio chi entrerà in Italia» dovrà attenersi a quanto prevede lo stesso accordo. Lo ha annunciato il ministro dell’interno Roberto Maroni, secondo il quale l’Accordo di integrazione assieme al Piano per l’integrazione nella sicurezza, approvato anch’esso dal Cdm, permettono «il giusto rigore e severità» ma anche una «politica per l’integrazione che non ha pari in Europa». «Siamo molto soddisfatti di ciò che abbiamo fatto contro l’immigrazione clandestina». Il nostro modello riceve l’attenzione dell’Europa: «Abbiamo sviluppato un sistema che è una best practice da portare» in tutto il continente. Il ministro dell’Interno Maroni ha parlato alla conferenza stampa di presentazione del piano per l’integrazione. - «Abbiamo definito un sistema di regole che consente a chi vuole venire in Italia di rispettare le leggi e di seguire un percorso di integrazione che è eccellente».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti