La Cina copia: presenta il clone della Fiat 500

Clonare i prodotti occidentali è un «vizietto» che certa industria cinese ha da sempre e che continua ad utilizzare soprattutto per il mercato interno. In occasione di Auto China 2014, il Salone che si è aperto a Pechino, il clone più fotografato è stata la Lifan 330, «gemella» nel frontale della Fiat 500L. L'azienda che l'ha realizzata - la Lifan Motors, Casa automobilistica e motociclistica a capitale privato con sede a Chongqing - ha dimostrato anche in passato una particolare abilità nel «copia e incolla» ed ora è toccato proprio alla Fiat 500L. Il risultato, come riporta il sito carnewschina.com, è sorprendente, con un look che unisce il muso della vettura italiana con la fiancata e la coda d'intonazione british, il tutto ad un prezzo che per i clienti cinesi varia tra il corrispettivo di 4.226 e 6.356 euro.

Commenti