LA DIRETTA SU LA7 «Per chi suona la campana?» Mentana sbaglia

Le citazioni, punto debole di Enrico Mentana. Tempo fa aveva attribuito la frase «la rivoluzione non è un pranzo di gala» a Lenin, quando è di Mao Tze-tung. Ieri, come segnalato su Twitter dalla giornalista Guia Soncini, «Mitraglia» ci è ricascato. Nello speciale sulle amministrative, il direttore del TgLa7 ha detto: «Per chi suona la campana, per citare la famosa poesia di Whitman». Peccato che la frase sia dell'inglese John Donne, che scrisse: «La morte di qualsiasi uomo mi sminuisce, perché io sono parte dell'umanità. E dunque non chiedere mai per chi suona la campana: suona per te». Errore blu.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.