Dirigente senza laurea, danno da 500mila euro

Non bastava il mail bombing dei Cinque Stelle contro i vitalizi dei consiglieri regionali dell'Emilia Romagna, visto che la proposta di legge si è arenata e così l'indennità potrebbe scattare regolarmente alla fine della legislatura. A turbare i sonni del governatore emiliano Vasco Errani c'è anche la grana alla Provincia di Parma. Già, perché dopo le amministrazioni rosse di Bologna e Rimini, la procura della Corte dei conti ha girato i suoi riflettori sull'ente presieduto dal Pd Vincenzo Bernazzoli. Nel mirino l'assunzione di Genoveffa Sandei nell'ufficio di gabinetto di Bernazzoli dal 2005 con un contratto a tempo determinato rinnovato tre volte, l'ultima nel 2010. Secondo l'accusa la donna ha compiti da dirigente senza la laurea. Grazie all'interrogazione Pdl nel 2010 ora i pm contabili stimano un danno erariale per 316mila euro di danni per i contratti dal 2005 al 2010 e altri 231mila. Totale: oltre 500mila euro.

Commenti