GIUNGLA VIRTUALEIl movimento genitori denuncia Facebook per omesso controllo

Il Movimento italiano genitori ha presentato denuncia alla Procura di Roma contro Facebook per omesso controllo e vigilanza nel caso di Carolina. «Come genitori non possiamo più tollerare il far west che vivono i nostri figli iscritti senza il nostro consenso a Facebook», afferma Maria Rita Munizzi, presidente del Moige. «L'iscrizione dei minori comporta la formalizzazione di un contratto da parte di un soggetto che non ha ancora capacità giuridica per farlo, néal genitore è riconosciuta la possibilità di esercitare la legittima podestà di controllo sul figlio».

Commenti