L’impatto, il sangue e poi un’altra birra

Lo scorso 6 febbraio, verso le 23, a Roma, un cittadino romeno di 36 anni, Serban Dan Daniel, ruba un’automobile dal parcheggio di una pizzeria. Durante la fuga a tutta velocità imbocca contromano la via Prenestina, nel tratto subito dopo il Raccordo anulare, e impatta frontalmente contro un’altra vettura. Nello scontro muore Marco Picano, 36 anni. La sua fidanzata, di 44, rimane gravemente ferita. Daniel, quasi illeso, esce dalla carcassa dell’auto e, invece di prestare soccorso o di chiamare le forze dell’ordine si reca in un bar poco lontano, e ordina da bere. Mentre è seduto al bancone a bere la sua birra - non la prima della serata: risulterà avere un tasso alcolico superiore al consentito per legge - viene individuato dagli abitanti del quartiere, nel frattempo scesi in strada. I carabinieri giungeranno sul posto appena in tempo per sottrarre l’uomo al linciaggio. Il romeno non aveva mai ottenuto, né in Italia né in Romania, la patente di guida.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti