l’indiscreto

Il «grande orecchio» di Dagospia colpisce ancora. E intercetta, così almeno racconta, un urlante Pier Ferdinando Casini, alias «Pierfurby» per il sito di Roberto D’Agostino, che dopo l’intervento di Luca «Montezuma» Montezemolo, grida inferocito dal terrazzino della stanza 503 dell’hotel Miramare: «C..! È la terza volta che quel c... mi promette di scendere in campo e non lo fa mai! Adesso lo chiamo e gli faccio un c... così». Vera indiscrezione o fantasiosa ricostruzione? Dagospia dedica al caso l’apertura del sito, ma solo poche righe. Per spiegare che è il flop del «trio Monte-Fi-Ca», della «Bologna connection Montezemolo-Fini-Casini».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti