L'ambulanza non si apre: muore d'infarto

La procura di Macerata ha aperto un'inchiesta per far luce sulla morte di una donna per arresto cardiaco mentre si trovava nell'ambulanza davanti all'ingresso del pronto soccorso e che non ha potuto essere ricoverata perché il portellone del mezzo è rimasto incastrato e non si è potuto aprire fino all'arrivo dei vigili del fuoco. La paziente, Delia Re, una 85enne di San Claudio di Corridonia, soffriva di un problema cardiaco serio. Ieri mattina era stata colta da fibrillazioni e i familiari avevano chiesto subito l'intervento dell'autoambulanza. Sul posto è arrivata una postazione mobile di rianimazione e il trasferimento all'ospedale di Macerata è avvenuto in pochissimi minuti. Poi, il tragico imprevisto.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti