L'ente è inutile, parola di consigliere

«Questo Consiglio è un'assemblea vuota», ha tuonato Mario Picco, consigliere di minoranza della Comunità montana di Paesana (Cuneo). E se a dirlo è un politico che ne fa parte c'è da crederci, peccato che le poltrone siano intoccabili: guai a parlar di soppressione, è tutto un levar di scudi in difesa di questi enti senza i quali il territorio sembra andare alle deriva. Idee poco chiare per amministratori certamente capaci ma restii a mollar la cadrega, nonostante le considerazioni poco edificanti dell'ente che presiedono. Così che il presidente della Comunità Montana cuneese, per invogliare i colleghi a partecipare ha stilato la lista dei buoni e dei cattivi, ossia dei presenti e degli assenti, così numerosi da mettere spesso a rischio il numero legale per lo svolgimento del consiglio. La giustificazione che viene dai banchi della minoranza è però impeccabile: «Questo luogo non dice niente». Ma una poltrona piena val ben un consiglio vuoto.

Commenti