La lunga storia di una battaglia partita dalle suffragette inglesi

1928: in Inghilterra, grazie agli sforzi delle suffragette (movimento di emancipazione femminile) il diritto di voto viene esteso a tutte le donne. È la prima volta nel mondo che il sesso femminile accede alle urne
1946: data storica per l’Italia. Voto universale per uomini e donne. La prima occasione sono le elezioni amministrative che si tengono in tutto il Paese tra il marzo e l’aprile di quell’anno.
1975: la Riforma del diritto di famiglia riconosce la parità giuridica dei coniugi, abrogato l’istituto della dote, riconosciuta ai figli naturali la stessa tutela prevista per i figli legittimi, istituita la comunione dei beni come regime patrimoniale legale della famiglia, la patria potestà sostituita dalla potestà di entrambi i genitori

Commenti