Per Mario Tassone 6800 euro di vitalizio sono troppo pochi

Il deputato Udc: "Sa quanto prendono gli amministratori Enel? Vorrei avere l'indennità di un direttore di giornale"

Cosa fareste con 6800 euro al mese? Ben poco secondo il deputato Mario Tassone, che li percepirà quando andrà in pensione per aver occupato una poltrona a Montecitorio per diverse legislature.

"È una cifra molto modesta", ha detto a Radio24, "Se lei pensa quanto prendono gli amministratori dell’Enel, delle ferrovie. Dopo quarant anni prendo cosa? 6.800 euro, peraltro lordi con altre situazioni che porteranno a decurtazioni. Vorrei avere l’indennità di un direttore di un giornale. Lei lo sa che i direttori, soprattutto della Rai, prendono 15, 20 mila euro anche quando non sono più direttori?". Una dichiarazione decisamente infelice, specie in un periodo in cui domina l'antipolitica e i vitalizi non sono certo ben visti.

Commenti