«Mini Winnie» è il primo cane inglese clonato

È un esemplare di bassotto, di nome «Mini Winnie», il primo cane britannico nato da una clonazione. Appartiene alla 29enne di West London Rebecca Smith, che ha vinto un concorso indetto dalla società coreana Sooam Biotech, che ha già prodotto le «copie» di 500 cani, con un procedimento che costa 60 mila sterline. L'operazione è stata possibile prelevando un campione di tessuto del bassotto Winnie, che a 12 anni di età, come ha spiegato la padrona Rebecca, non ha ancora molto tempo davanti. Gli scienziati di Seul sono riusciti a impiantare il Dna del cane nell'uovo di un donatore e poi l'embrione è stato trasferito in una madre surrogata. La tecnica è quella sperimentata per la prima volta nel 1996 dai ricercatori scozzesi di Edimburgo, che clonarono il primo animale al mondo, la pecora Dolly.

Commenti