Il patto dei candidati del Pdl

Si chiama "Patto del parlamentare" il documento in sei punti che sarà sottoscritto da tutti i candidati del Popolo delle libertà in vista delle prossime elezioni politiche. Cosa prevede: dall'impegno a non superare le due legislature all'azzeramento del finanziamento pubblico ai partiti

Questo è il documento che i candidati del Pdl alle prossime elezioni politiche devono sottoscrivere (PATTO DEL PARLAMENTARE).
 
Nel candidarmi alle prossime elezioni, prometto solennemente di:

1. Impegnarmi al servizio del Paese per non più di due legislature, a partire da questa.

2. Votare il dimezzamento degli emolumenti dei parlamentari.

3. Approvare la riforma della Costituzione con il dimezzamento del numero dei parlamentari.

4. Votare una legge che azzeri il finanziamento pubblico ai partiti.

5. Non tradire il mandato degli elettori, passando ad altro gruppo parlamentare.

6. Impegnarmi alla totale trasparenza sulla mia attività e sui miei redditi.

 

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

peter46

Mar, 15/01/2013 - 11:23

Iscriviti all'università della terza età e fatti insegnare tutta la tabellina a non meno di cento,dato che sai contare solo fino a sei.

Ritratto di pietrom

pietrom

Mar, 15/01/2013 - 12:26

E' un contratto? Si puo' dare ad una simile dichiarazione un valore legale?

dbeilis

Mar, 15/01/2013 - 12:48

Giustissimo !!!!

tommy1950

Mar, 15/01/2013 - 13:06

E per chi non si attiene che gli fate? Mi sembra una stron... bisogna invece obbligare con una legge ciò che è scritto, e così sareste più credibili altrimenti è una presa in giro pazzesca.

Renatino-DePedis

Mar, 15/01/2013 - 13:28

PIFFERAIO!

Renatino-DePedis

Mar, 15/01/2013 - 13:35

6. Impegnarmi alla totale trasparenza sulla mia attività e sui miei redditi. detto dal PIFFERAIO NANO suona come una barzelletta, a voi farà ridere a me no...BANANAS

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 15/01/2013 - 13:42

Ma certo, tommy1950, diciamolo subito a Monti di fare la legge prima delle elezioni. Dopo le elezioni, se vince Berlusconi allora la legge la farà lui. Le sembra una soluzione accettabile oppure ancora una str... ? Magari chieda alla sua parte di far firmare una cosa simile anche ai loro candidati magari diventa più credibile.

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 15/01/2013 - 13:44

@Renatino-DePedis, per poter ridere le consiglio di farsi solletico sotto i pedis, forse funziona dato che l'altra estremità è piena di vento

Dario40

Mar, 15/01/2013 - 15:29

complimenti Presidente Berlusconi ! E' la base per garantarsi la possibilità di governare e di portare a termine le Riforme programmate !

Nonmimandanessuno

Mar, 15/01/2013 - 15:38

Nelle cose da fare i primi cento giorni, se non subito, metterei anche una legge che impedisca quanto precisato al punto 5.

jovac

Mar, 15/01/2013 - 15:41

7. votare qualsiasi porcheria che possa salvare il c.lo flaccido (cit. Minetti) del SB, tipo salvacondotti giudiziari o voti in nome della Repubblica circa la nipote di Mubarak...

Inzaghi Abbondio

Mar, 15/01/2013 - 15:46

COMPLIMENTI PRESIDENTE BERLUSCONI CON QUESTE PROPOSTE LEI VINCERA' LE ELEZIONI E SAPRA' GOVERNARE MIGLIORANDO LA VITA DEGLI ITALIANI.

Ivano66

Mar, 15/01/2013 - 15:53

Insomma, quest'uomo ha governato per 20 anni e non ha rispettato nemmeno uno dei punti in questione! Ma c'è ancora qualche lobotomizzato che ci crede?

peter46

Mar, 15/01/2013 - 16:27

ON.Maurizio Lupi,è da tanto che non vediamo alcun commento:sta"orecchiando"?Se si vorrei chiederLe.Su twitter Lei ha inserito questa notiziola:...""Clamoroso#Fini ai suoi candidati"firmate una documento per non cambiare casacca".E,da un riporto,....che indecenza.Il bue che dà del cornuto all'asino. Ora,se non leggiamo male in quest'articolo....Patto del Parlamentare...art.5 ""Non tradire il mandato degli elettori,passando ad altro gruppo parlamentare"".Lo sa che bisogna firmarlo per essere candidati,o è candidato a 'sua insaputa'anche Lei?E se lo ha firmato che parte ha scelto,avendo criticato l'indecenza dell'"avvertimento"del genero dell'imprenditrice?Il bue,l'asino o quella del ""bue che dà del cornuto all'asino"".Non è la stessa cosa dell'editto e dell'avvertimento PDLino?Ce lo permette di chiederci:ma cosa abbiamo fatto di male per avere candidati al suo livello?Sempre "premiata associazione" CL,come dicono in tanti?E Cav.Berlusconi che "ESCA" usa da far "abboccare"simili candidati?POssibile che nella sua rete non ci siano mai dei "tagli"?Eppure fra i suoi 'motti'la sempre"premiata associazione"CL dovrebbe ricordare il "non fare agli altri quello che non vuoi venga fatto a TE",o basta il 'bussness'a salvare l'anima?

Achilluccio

Mar, 15/01/2013 - 16:56

Farei una semplice aggiunta al giuramento solenne: mi impegno a non consentire l'inseririmento della proposta di riduzione di stipendi e di numero dei parlamentari all'interno di proposte di legge (o modifiche di leggi) che comprendano altri punti controversi. L'abbiamo già visto, non facciamoci più prendere per il culo da queste persone profondamente false, per le quali l'etica è solo quella di fare i propri interessi in barba a quelli degli altri.

KARLO-VE

Mar, 15/01/2013 - 17:50

7. Impegnarmi a votare che Ruby è ancora vergine e quindi non può aver fatto sesso on burlesconi

Garpaul

Mar, 15/01/2013 - 18:02

Il patto parlamentare dei candidati PDL li conosciamo già dal 1994! Li abbiamo conosciuti durante 8 anni di governo negli ultimi dieci,e li abbiamo conosciuti dalle dimissioni dell'ultimo governo Berlusconi? Quale altro patto ci vogliono proporre?

Garpaul

Mar, 15/01/2013 - 18:03

Ma veramente pensate che gli Italiani siano tutti abbocconi!!

Ritratto di Ghino

Ghino

Mar, 15/01/2013 - 19:12

Il numero 2 non mi piace. Non basta "votare" la norma.Bisogna dichiarare che, nel caso la legge non fosse approvata, i parlamentari PDL si impegnano comunque a depositare in un fondo la metà dei loro emolumenti.

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 16/01/2013 - 08:21

Con buona pace dei sinistri sinistrati della sinistra, vorrei sapere se il loro partito, qualsiasi, ha mai pensato di fare una cosa simile o se, comunque, la drastica riduzione dei costi della politica entra nei loro programmi. Per il punto 5) in particolare, dovrebbe essere legislato e se qualcuno ne avesse abbastanza, dovrebbe dimettersi e lasciare il posto al prossimo in lista dei votati non eletti - della sua parte, ovvio.