Il Pd nega la tessera al «suo» primo cittadino

Il Pd nega la tessera al sindaco Pd. E non è una barzelletta. Luca Branda, primo cittadino «renziano» di Sant'Agata di Esaro (Cosenza), dopo essersi visto negare l'iscrizione, ha scritto ai vertici nazionali e regionali del Pd: «Con un tono per certi versi violento e astioso - si legge nella missiva - mi è stato rifiutato il rilascio della tessera». Il «rottamatore» locale si scaglia contro i «depositari della verità» che agiscono con »scomuniche ed epurazioni». La mancata concessione della tessera, invece, è motivata con il fine di «tutelare l'immagine e la dignità del circolo». Per Branda è «inaccettabile». La guerra civile nel Pd parte anche dal basso.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Mar, 14/05/2013 - 10:51

ex-komunisti? no komunisti riciclati, prima o poi implodono.