Primo cittadino allagato E lui incrocia le braccia

Anche a Santa Maria Conghinas, piccolo centro della provincia di Sassari, il sindaco Pietro Carbini stringe la cinghia. Il primo cittadino ha deciso di chiudere il suo ufficio perché non ci sono soldi per mettere a posto il tetto, che appena qualche mese prima era stato ristrutturato. Ma tutte le volte che piove, nel municipio entra acqua e la stanza di Carbini si allaga. «I lavori del tetto sono stati eseguiti appena nove mesi fa da un'impresa del territorio - ha detto -. Ma l'acqua filtra ogni volta che piove e ognuno scarica le responsabilità». E precisa che una delle perdite si trova proprio sopra la sua scrivania. Cosa che, evidentemente, rende impossibile lavorare.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.